Bankitalia: Renzi vs Visco, ma perde lo scontro con Gentiloni e Padoan

Il Pd voleva far passare una mozione durissima contro il governatore, ma dopo la mediazione ne esce una più 'morbida'.

180 1
180 1

Renzi vs Gentiloni e Padoan. Oggetto del contendere: la poltrona di Ignazio Visco, quella che l’ex premier vuole sottrargli, mentre l’attuale inquilino di Palazzo Chigi e il ministro dell’Economia vorrebbero lasciargli. E’ andata così in onda una delle pagine più assurde di questa particolarissima legislatura, con un ‘botto’ finale tutto da ridere, se non ci fosse da piangere. Riavvolgiamo il nastro.

Il Pd fa retromarcia sull’emendamento al decreto Bankitalia che non lasciava spazio a una conferma dell’attuale governatore, Ignazio Visco, e ottiene il via libera della Camera con 213 sì, 97 no e 99 astensioni. A chiedere e ottenere una revisione è stato il governo, con il sottosegretario all’Economia, Pier Paolo Baretta.

Inizialmente, infatti, i dem, in previsione della scadenza del mandato prevista per fine ottobre, avevano presentato un testo di molto duro che suonava come un’indicazione per governo e premier di scegliere un’altra figura rispetto a Visco: “Si tratta di una scelta particolarmente delicata in considerazione del fatto che l’efficacia dell’azione di vigilanza della Banca d’Italia è stata, in questi ultimi anni, messa in dubbio dall’emergere di ripetute e rilevanti situazioni di crisi o di dissesto di banche, che a prescindere dalle ragioni che le hanno originate – sulle quali si pronunceranno gli organi competenti, ivi compresa la Commissione d’inchiesta all’uopo istituita – avrebbero potuto essere mitigate nei loro effetti da una più incisiva e tempestiva attività di prevenzione e gestione delle crisi bancarie”.

Dopo le proteste e la trattativa, nel testo sono rimasti solo i passaggi sull’efficacia dell’azione di vigilanza della Banca d’Italia “in questi ultimi anni, messa in dubbio dall’emergere di ripetute e rilevanti situazioni di crisi o di dissesto di banche”, quello sugli interventi del legislatore e l’invito a trovare una “figura più idonea a garantire nuova fiducia” per Palazzo Kock. L’aula della Camera ha inoltre respinto tutte le mozioni presentate dalle opposizioni, a partire da quelle del M5S, che ha protestato a lungo in aula anche esponendo diversi cartelli, ma anche della Lega e di Fratelli d’Italia che chiedevano la rimozione del governatore Visco, così come sono state bocciate anche quelle di Sinistra Italiana, che chiedeva il rinvio della nomina dopo l’entrata in carica del nuovo Parlamento, e dell’ex vice ministro, Enrico Zanetti.

Il deputato e responsabile Comunicazione del Pd, Matteo Richetti, ha spiegato la posizione del suo partito: “La mozione non è un’indicazione, ma non possiamo sottrarci ad un giudizio, bisogna aprire una fase nuova”. Molto critici i grillini: “Palazzo Chigi imbavaglia persino il Pd pur di avere mani libere sulla riconferma di Ignazio Visco a capo di Banca d’Italia. Così si prende la responsabilità di passare un colpo di spugna sulla storia recente, di negare che la vigilanza abbia avuto pesanti responsabilità nelle crisi bancarie di questi anni e infine assesta un altro schiaffo in faccia a centinaia di migliaia di risparmiatori traditi”.

Duro anche il giudizio di Pier Luigi Bersani, fondatore di Mdp: “E’ fuori da ogni logica, non puoi buttare in piazza la Banca d’Italia così”, cui fa eco Rocco Palese, di Forza Italia: “Ci tiriamo fuori davanti a mozioni contra personam, le responsabilità per quello che non è stato fatto da governo e maggioranza non possono essere scaricate sul governatore della Banca d’Italia”. Anche la Lega ha affondato i suoi colpi, con il segretario Matteo Salvini: “Renzi dovrebbe solo stare zitto, il Pd e i mancati controlli sono la causa del disastro delle banche italiane”, dunque “vadano tutti a casa – ha aggiunto -, Visco e il governo”.

In this article

Scrivi un commento

1 commento

  1. robyuan

      

    a mio avviso visco deve essere sostituito . così come il presidente consob. A meno che non emergano pure reati più gravi. Però a sostituire padoan e renzi..gentiloni mi sembra meno colpevole.. dovreste essere voi elettori.