Bitcoin, moneta del crimine, tocca $1806 dopo attacco hacker. Bolla criptovalute a $50 miliardi

Le quotazioni di Bitcoin hanno portato il valore totale delle criptovalute all’esplosivo valore complessivo di $50 miliardi, aumentando le paure di una pericolosa bolla di questo asset facente …

325 1
325 1

Le quotazioni di Bitcoin hanno portato il valore totale delle criptovalute all’esplosivo valore complessivo di $50 miliardi, aumentando le paure di una pericolosa bolla di questo asset facente parte di un mercato totalmente non regolamentato.

>>>>> QUI la quotazione di Bitcoin in tempo reale

Dopo il massiccio attacco informatico dei giorni scorsi effettuato con il virus WannaCry rubato alla NSA (che ha colpito oltre 200mila aziende ed enti pubblici in 150 paesi in tutto il mondo) gli hacker hanno fatto comparire sui pc un messaggio pop-up in cui si chiedeva agli utenti di pagare un riscatto di $300 dollari in bitcoin per riavere il corretto accesso al computer.

Un numero crescente di valute digitali alternative – o “alt-coins” – sta alimentando la frenesia speculativa con i valori in bolla fino ad avere totalizzato un aumento di +500% la scorsa settimana.

>>> Leggi tutti gli articoli di archivio su Bitcoin

Un forte picco nel prezzo del Bitcoin, che è salito +55% questo mese (vale più dell’oro) lo ha spinto al record di $1806 sulla piattaforma di scambio Bitfinex lo scorso venerdì. La speculazione ha beneficiato di sistemi di pagamento anonimi, che vengono utilizzati da cyber criminali che eseguono attacchi su grande scala, come appunto l’attacco hacker “ransomware” che si è diffuso in tutto il mondo venerdì.

A parte il bitcoin, ci sono più di 830 alt-monete che vanno da Litecoin, un concorrente di  bitcoin, a MiketheMug, una moneta che promette di effettuare pagamenti settimanali ai possessori.

Putin accusa lo spionaggio degli Stati Uniti per l’attacco hacker con il virus WannaCry

 

 

In this article

Scrivi un commento

1 commento

  1.   

    Carissimo Cesare Mais, vorrei sapere per quale motivo chiami il bitcoin “moneta del crimine”.
    Sono un consulente in criptovalute e questa affermazione e’ discriminatoria.
    Non sappiamo se attualmente il Bitcoin e’ la moneta preferita dai criminali… forse hai ragione, ma per fare un’affermazione del genere dovresti citare la fonte ed i numeri.
    Ma se avessi ragione, sei complice, e ti spiego perche’, le persone non criminali non vogliono usare o investire in una moneta preferita dei criminali. E’ ovvio.Su 100 transazioni, quante sono fatte per motivi criminali? Non importa la risposta, ma tu stai facendo della disinformazione!
    Anche i dollari sono usati dai criminali (sicuramente prima del BitCoin) ed anche i dollari… e che dire dei coltelli usati per assassinare? Vogliamo smetterli di usarli e tornare a mangiare con le mani?
    Prima di scrivere, pensa.