Germania senza governo, Merkel fallisce trattative con i liberali

La Cancelliera di fronte al rischio nuove elezioni. L'immigrazione punto centrale di distanza nei negoziati politici.

145 1
145 1

Si involve e si avvicina al momento di rottura lo stallo che ha fatto seguito alle elezioni di settembre in Germania. La Cancelliera Angela Merkel informerà il Presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier sul fallimento dei colloqui in vista della formazione del nuovo governo.

Ieri il leader del partito liberale (FDP), Christian Lindner ha abbandonato il tavolo della trattativa con Cdu, Csu e Verdi. “Purtroppo non abbiamo potuto completare i colloqui esplorativi. Informerò il Presidente e vedremo cosa succede” ha detto Merkel stigmatizzando l’atteggiamento del FDP e sottolineando come l’immigrazione sia stata centrale nei negoziati politici.

La Cancelliera ha inoltre ribadito l’unità della CDU e della CSU in questo passaggio definito “difficile” e l’intenzione di continuare a guidare il Paese. I negoziati di coalizione sono iniziati il 18 ottobre e si pensava che potessero terminare il 16 novembre dopo le elezioni del 24 settembre.

L’alleanza CDU/CSU può contare su 246 seggi parlamentari su 709. La FDP ne ha 80 e i Verdi 67. Il secondo più grande partito, il socialdemocratico SPD ha escluso la sua partecipazione ad un governo di coalizione con il blocco CDU/CSU. Ma sia lo Spd che gli alleati CDU/CSU escludono un’alleanza con il partito di destra Alternativa per la Germania che conta su 94 seggi.

In this article

Scrivi un commento

1 commento

  1.   

    Non ne parlano mai, fanno fatica anche solo nominare i problemi che la dissolutezza della migrazione selvaggia porta nei paesi europei. Anche le aree dei pronto soccorso nel nostro paese sono in difficoltà. Non ho mai sentito nel secolo scorso che le dottoresse o le infermiere del pronto soccorso dovessero temere abusi durante i turni di notte. Da tener presente che la percentuale femminile nelle figure professionali dei pronto soccorso è alta. Penso che tutti abbiano constatato questo di persona. Inoltre con parenti amici conoscenti che operano nella sanità non si sarebbe mai pensato di arrivare a questo. A Padova ad un malato grave di sclerosi multipla nella fase iniziale quando gli attacchi sono violenti, ma non ancora determinati in un patologia invalidante gli infermieri hanno detto al malato che l’unica ulteriore sfortuna per lui al momento è quella di non essere clandestino straniero in quanto almeno non pagherebbe le visite.