Siria, Assad: “Attacco coi gas chimici costruito al 100%”

Il presidente siriano Bashar El Assad in una intervista alla France Presse è tornato sull’attacco chimico che ha provocato l’indignazione internazionale e il raid statunitense. “E’stato al 100% …

311 7
311 7

Il presidente siriano Bashar El Assad in una intervista alla France Presse è tornato sull’attacco chimico che ha provocato l’indignazione internazionale e il raid statunitense.

“E’stato al 100% costruito”, ha detto.

Siria, Trump impara a fare la guerra e lancia 60 missili Tomahawk contro Assad. Sale la tensione con la Russia

“Anche perché le forze armate siriane non possiedono più armi chimiche”.

Il presidente Assad ha anche aggiunto che l’attaco Usa “non ha ridotto la potenza di fuoco delle forze governative”.

Putin attacca Trump: “Armi chimiche? Assad trattato come Saddam nel 2003”

Il lancio dei missili deciso da Trump sulla base aerea siriana aveva provocato lievi danni, essendo dimostrativo.

In this article

Scrivi un commento

7 commenti

  1. ronin

      

     
    L’aviazione di Israele accorre in aiuto dei terroristi e bombarda forze siriane su QuneitraTraduzione e nota: Luciano Lagohttp://www.controinformazione.info/laviazione-di-israele-accorre-in-aiuto-dei-terroristi-e-bombarda-forze-siriane-su-quneitra/
     
    Almeno tre persone sono rimaste uccise in conseguenza di un bombardamento che il regime israeliano ha effettuato su Quneitra, nel sud est della Siria. La notizia è stata diffusa da fonti locali, aggiungendo che gli aerei da combattimento israeliani avevano puntato su un accampamento delle forze siriane nella citata regione. Non si tratta della prima volta che il regime di Israele realizza attacchi sul territorio siriano.
    Tali attacchi, secondo gli analisti, sono destinati a debilitare l’Esercito siriano, visto che ci sono evidenze circa la cooperazione tra il regime israeliano ed i gruppi terroristi, come il Fronte Fath al-Sham (antico Fronte Al-Nusra), che combattono per rovesciare il Governo del Presidente siriano Bashar al-Assad.
    Da parte sua il Governo di Damasco ha denunciato infinite volte l’appoggio israeliano agli elementi terroristi ed ha richiesto l’attivazione della comunità internazionale (ONU) per porre termine a questa situazione.
    N.B. Risulta evidente che Israele da sempre è interessata al rovesciamento del Governo di Damasco, come più volte dichiarato pubblicamente da esponenti del Governi di Tel Aviv e da anni sostiene e favorisce i gruppi terroristi che operano in Siria, sia rifornendo questi di armi, munizioni ed equipaggiamenti, sia assistendo e ricoverando i terroristi feriti presso i propri ospedali (come denunciato anche dagli stessi giornali israeliani). Gli interventi dell’aviazione israeliana si verificano sempre quando i gruppi terorristi si trovano in difficoltà e servono per alleggerire la pressione dell’Esercito siriano.
    Israele accusa di terrorismo l’Iran ed il movimento libanese Hezbollah ma risulta che uno dei principali stati patrocinatori dei gruppi terroristi è propriamente il regime di Tel Aviv che persegue le sue finalità geopolitiche di ottenere il cambio di regime a Damasco e smembrare la Siria su cui nutre ambizioni di espansione territoriale.
     
     

  2.   

     New York Times si chiede: “Perché dovrebbe il nostro obiettivo [US] in questo momento è quello di sconfiggere lo Stato Islamico in Siria?E tra l’altro, NYT, sappiamo che si sa, gli Stati Uniti è stato partnership con ISIS, Al Nusra, Al Qaeda e tutti gli altri “ribelli moderati” per più di sei anni, per rovesciare Assad.
    Finalmente un po ‘di onestà nei media mainstream statunitensi. E ‘l’onestà del male, ma è comunque l’onestà.
    http://theduran.com/nyt-just-comes-out-and-says-it-us-should-partner-with-isis-to-overthrow-assad/

  3. Elmoamf

      

    I terroristi usano armi chimiche
    “Un nuovo grave episodio di sangue all’interno del già di per sé cruento capitolo della guerra siriana, irrompe sulla scena mediorientale: in particolare, nel tardo pomeriggio di mercoledì aerei della coalizione a guida Usa avrebbero bombardato un deposito di munizioni dell’ISIS nella provincia di Deir Ez – Zour, non lontano dal confine con l’Iraq, al cui interno però vi erano nascoste alcune armi chimiche in dotazione al califfato…

    Se una guerra, di per sé, appare spesso poco logica, il conflitto siriano si dimostra ogni giorno del tutto slegato con qualsiasi elemento che rimanda al mero e minimo ancoraggio alla realtà ed alla verità.”
    (Fonte: Gli Occhi della Guerra)

  4. Cesare58

      

    Interessante l’analisi del prof. Postol del Mit di Boston da cui emerge quello che tutti sospettavamo: false flag http://blog.ilgiornale.it/rossi/

  5. ronin

      

     
    Putin: “Il 95% degli attacchi terroristici è orchestrato dalla CIA”
     
    https://ununiverso.it/2017/04/05/putin-il-95-degli-attacchi-terroristici-e-orchestrato-dalla-cia/
     


     

  6.   

    Il commento qui sotto merita due voti, uno è poco. Come venerdì santo auguro a tutti una Pasqua serena, verrebbe da dire di Pace, ma sembra giù di moda, parafrasando il colonnello Pole “bisogna aspettare che passi questa mania per la guerra ” – (però chissà se ci si arriva vivi alla pace). Un augurio particolare a Consuelo che non si legge da un po’, spero causa bella vacanza, e di cui si sente la mancanza per i commenti sagaci.

  7. robyuankenobi

      

    cari  mici comincio a credere che Assad in questo frangente abbia ragione… bufala americana, come in altre volte, oggi assad ha dichiarato che se gli ispettori vorranno indagare è pronto ad aprire tutte le porte. inoltre proprio oggi è stata sperimentata in afrganistan il famoso ..bombolone.. maquì tutto regolare in quanto, pur essendo leggermente meno potente di una bomba nucleare è sempre una bomba CONVENZIONALE  ergo usabile. ora io mi incazzo come una puzzola . morire per un ordigno nucleare  o per un bombolone c’è differenza’  ?